Modellazione di tre edifici giuntati poggianti su una fondazione unica

Recentemente ci siamo trovati in studio a dover modellare tre edifici giuntati sismicamente poggianti su un unica platea. Si tratta di 49 unità immobiliare in località Pontedera realizzare per l'APES Pisa. Il dubbio è stato quello di scegliere di realizzare un unico modello con i tre edidici ed una platea unica o di realizzare tre modelli distinti.

Il programma utilizzato è Iperspace Max 2.0 della Softlab, anche se il software è in grado di riconoscere impalcati rigidi distinti su uno stesso livello  rimane comunque il problema che i modi propri non risultano ordinati e divisi per i singoli edifici. La nostra scelta è stata quindi quella di creare un unico modello comprendente i tre edifici, facilitando così tutte le modifiche effettuate durante la progettazione.





Sucessivamente si è diviso il modello in 3 sottomodelli, uno per ciascun edificio, andando ad eliminare gli altri due corpi di struttura. Si sono poi fatti girare i tre sottomodelli distintamente.

Questo modo di procedere ha, secondo la mia opinione, una serie di vantaggi:

Fase di realizzazione del modello (unico modello generale):
  • Bisogna impostare i criteri di progetto, sezioni e tipologie di azioni un unica volta.
  • Le inevitabili modifiche in fase di progettazione sono fatte sull'unico modello generale non costringendoci a dover passare da un file all'altro con il rischio di sbagliare.
Fase di calcolo e di verifica (tre sottomodelli distinti):
  • Corettezza dell'analisi modale;
  • Minor onere di calcolo;
  • Sottomodelli più gestibili che permettono un miglior controllo dei risultati.
Voi avete avuto esperienze simili? Che scelta avete fatto?

A presto, Braian.

Altri post che potrebbero interessarti



2 commenti:

  1. Salve,
    in analoga situazione ho realizzato un modello intero che mi è servito per la progettazione e verifica della platea di fondazione. Ho poi spezzato il modello nei relativi sotto-modelli per la verifica e la progettazione degli elementi strutturali delle singole palazzine. Ho adottato inoltre una semplificazione: i questi ultimi modelli le fondazioni non sono state modellate e gli elementi del piano cantina sono stati "incastrati" alla base.

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Andrea
    mi trovo assolutamente d'accordo con la tua modellazione. Lavorare su modelli semplici e facilmente gestibili è, secondo me, sempre la scelta migliore.
    Grazie per il tuo intervento.

    RispondiElimina