I principali eventi sismici che hanno coinvolto i Comuni di Lucca e Pisa

Sottotitolo: "Un terremoto non è evitabile, il disastro invece si. L’unica difesa è la prevenzione."


Recentemente ho fatto una ricerca storica dei principali terremoti che hanno coinvolto il Comune di Lucca ed il Comune di Pisa tramite il Database DBMI04 del Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Nel database, che permette la consultazione per terremoto o per località, sono raccolti i principali eventi sismici dall’anno 217 A.C. al 2004. Per ogni terremoto è possibile conoscere l’epicentro, la data, l’intensità massima Ix e quella nel sito di interesse Is espressa secondo la scala Mercalli-Cancani-Sieberg (MSC) ed infine la Magnitudo Momento Mw.






LA SCALA MERCALLI-CANCANI-SIEBERG
La scala Mercalli ha origine dalla semplice scala Rossi-Forel, di 10 gradi, e prende il suo nome dal famoso sismologo e vulcanologo Giuseppe Mercalli. Viene riveduta e aggiornata nel 1883 e nel 1902, anno in cui Mercalli la espose alla comunità scientifica. Nello stesso 1902 la Scala Mercalli di 10 gradi venne espansa a 12 gradi dal fisico italiano Adolfo Cancani. Venne poi riscritta dal geofisico tedesco August Heinrich Sieberg diventando nota come la Mercalli-Cancani-Sieberg, abbreviata con MCS, scala attualmente in uso in Italia.

Grado
Scossa
Effetti
I impercettibile avvertita solo dagli strumenti per la rilevazione dei terremoti
II molto leggera avvertita solo da poche persone sensibili in condizioni particolari
III leggera avvertita da poche persone
IV moderata avvertita da molte persone; tremiti di infissi e cristalli; raramente provoca paura
V piuttosto forte avvertita da molte persone anche all'esterno; chi dorme solitamente si sveglia; caduta di piccoli oggetti
VI forte avvertita da tutti con paura; caduta di oggetti; qualche piccola lesione agli edifici
VII molto forte caduta di tegole e comignoli; lesioni agli edifici; crollo di alcune case mal costruite
VIII rovinosa spostamento di mobili pesanti; gravi danni o crolli in circa un quarto delle case
IX distruttiva distruzione di circa metà degli edifici in pietra, molti sono inabitabili
X completamente distruttiva crollo della maggior parte degli edifici in pietra; spaccature evidenti nel terreno
XI catastrofica crollo di tutti gli edifici in muratura; distruzione di ponti; grandi crepe nel terreno; frane
XII grandemente catastrofica non resiste alcuna opera dell'uomo; trasformazione del territorio




GLI EVENTI CHE HANNO COLPITO LA PROVINCIA DI PISA
eventi sismici storici Pisa
Cronologia degli eventi sismici che hanno colpito il Comune di Pisa

Effetti:
In occasione del terremoto del:
Is Data Area Epicetrale Ix Mw
5-6 10/01/1168 PISA 5-6 4,63
5-6 1322 PISA 5-6 4,63
6 07/08/1414 TOSCANA OCCIDENTALE 7-8 5,66
6-7 21/01/1767 07:45 FIVIZZANO 7-8 5,06
6-7 03/04/1814 LIVORNO 6-7 5,22
6-7 14/08/1846 ORCIANO PISANO 9 5,71
6 27/10/1914 09:22 GARFAGNANA 7 5,79
6-7 07/09/1920 5:55 GARFAGNANA 10 6,48




GLI EVENTI CHE HANNO COLPITO LA PROVINCIA DI LUCCA
eventi sismici storici LUCCA
Cronologia degli eventi sismici che hanno colpito il Comune di Lucca

Effetti:
In occasione del terremoto del:
Is Data Area Epicetrale Ix Mw
6 07/1306 LUCCA 6 4,83
6 07/08/1414 TOSCANA OCCIDENTALE 7-8 5,66
5-6 07/05/1481 LUNIGIANA 8-9 5,84
6 06/03/1740 05:15 GARFAGNANA 7-8 5,18
6-7 21/01/1767 07:45 FIVIZZANO 7-8 5,06
6-7 14/08/1846 ORCIANO PISANO 9 5,71
6-7 17/09/1873 LIGURIA ORIENTALE 6-7 5,52
7 27/10/1914 09:22 GARFAGNANA 7 5,79
6-7 07/09/1920 5:55 GARFAGNANA 10 6,48


Dove:
  • Is è l'intensità al sito (MSC);
  • Ix è l'intensità massima (MSC);
  • Mx è la magnitudo momento.
BREVE RIFLESSIONE
Nonostante la memoria degli eventi storici e i recenti drammatici eventi sismici che ci hanno colpito da vicino tendiamo, nella maggior parte dei casi, a dimenticare, a vedere il terremoto come una cosa lontana e improbabile. Una fatalità, una disgrazia inevitabile. Ma il rischio sismico esiste, basta guardare i grafici soprariportati e non si può parlare di fatalità inevitabile quando la storia, passata e recente, ci insegna da cosa difenderci e come farlo.


"Un terremoto non è evitabile, il disastro invece si. L’unica difesa è la prevenzione."


La prevenzione non è un costo, è un investimento.


A presto, Braian.




Riferimenti:


Altri post che potrebbero interessarti



Nessun commento:

Posta un commento