L'incredibile consolidamento del Tabernacolo di Provo, Utah

Sottotitolo: "Come sostenere pareti da 3100 tonnellate su pali lunghi 13 metri"

The Provo Tabernacle nello Utah negli Stati Uniti è stato quasi distrutto da un incendio nel dicembre 2010. Per salvaguardare quel pezzo di storia di 130 anni, invece di demolire completamente l'edificio è stato scelto di salvare le pareti esterne, sospendendole con pali di acciaio lunghi circa 13 metri con un intervento spettacolare che ha dell'incredibile.






The Provo Tabernacle è stato utilizzato come chieda della "The Church of Jesus Christ of Latter-day Saints" dal 1890 al 2010 



fino al momento dell'incendio.


L'intervento
L'intervento prevedeva il completo sventramento dell'interno della struttura, il fissaggio con speciali impalcature delle pareti esterne e successivamente uno scavo per la realizzazione di due pieni interrati da adibire a sale riunioni e parcheggi.
Per prima cosa è stato realizzato un muro in cemento armato in contrasto alla parte interna dei muri per dare stabilità e rigidezza alla struttura. Sucessivamente sono state inseriti i profili metallici sotto il piede delle pareti e si è cominciato a scavare realizzando una fondazione su pali profonda 40 piedi (circa 13 metri).

Il peso delle pareti è di circa 7.000.000 di pound (libre) che equivalgono a circa 3100 tonnellate.








L'intervento dovrebbe concludersi nel 2015. 
Piccolo pensiero personale: soltanto gli americani possono solamente pensare ad un intervento cosi

A presto, Braian



Altri post che potrebbero interessarti



3 commenti:

  1. arch bernardo re19 marzo 2014 13:41

    E' abbastanza simile all'arretramento del portale di S. Chiara a Napoli. arch bernardo re

    RispondiElimina
  2. Veramente uno spettacolo...Complimenti agli americani :D

    RispondiElimina
  3. eccezionale
    arch.annalisa M

    RispondiElimina